Isola Edipo – Day 7

Isola Edipo oggi aggiunge un luogo d’eccellenza alla sua geografia rinnovata: accanto alle attività quotidiane presso l’area affacciata sul cuore della Laguna tra Riva Corinto e via Falier 1, parallelamente alle proiezioni delle Notti Veneziane a L’Isola degli Autori, Isola Edipo sbarca assieme alle Giornate degli Autori sul palco del Teatro Goldoni di Venezia in occasione della quarta edizione de IL CINEMA DELL’INCLUSIONE: OMAGGIO AI MAESTRI E ALLE MAESTRE DEL CINEMA INTERNAZIONALE che quest’anno verrà rivolto alla regista Liliana Cavani. A seguire il conferimento dell’omaggio, sarà la proiezione del film della regista “Il gioco di Ripley”.

La giornata al Teatro Goldoni sarà interamente dedicata alle donne, con la presentazione in anteprima mondiale del film documentario “Nilde Iotti, il tempo delle donne” per la regia di Peter Marcias. A presentare il film, accanto a Giorgio Gosetti, delegato generale delle Giornate degli Autori e di Silvia Jop, direttrice artistica di Isola Edipo, saranno Michela Murgia, Livia Turco e il regista.

Alle 21.30 si rinnova l’appuntamento fisso con le Notti Veneziane all’Isola degli Autori con l’anteprima italiana del restauro del film “Say Amen, somebody” di George T. Nierenberg, approdato in Italia grazie alla Reading Bloom .

Say Amen, Somebody di George T. Nierenberg / Notti Veneziane – L’Isola degli Autori 
Il film si concentra su due pionieri della musica gospel, “Mother” Willie Mae Ford Smith, una delle prime soliste gospel, e “Professor” Thomas A. Dorsey, considerato come il padre della musica gospel. Da un tributo che St. Louis dedica a “Mother” Smith e da una manifestazione annuale che si tiene a Houston, veniamo a conoscenza delle origini del Gospel, del suo sviluppo, delle vere sfide che i fondatori  del genere hanno dovuto affrontare – in particolare le donne – e dell’umanità di chi ha risposto alla chiamata del vangelo e alla sua diffusione attraverso questa forma musicale potente, coinvolgente, trascendente e assolutamente gioiosa. The Barrett Sisters, The O’Neal Twins e altri ancora offrono performance straordinarie in un film che non può che commuovere lo spettatore.